C’è modo e modo di recitare un Mantra!

Torno a parlare dell’importanza della consapevolezza di quello che si sta recitando – o cantando – quando si tratta di Mantra.

Il tema della consapevolezza oggi va di moda, specialmente se declinato con il suo nome in Inglese: “Awareness”. Se ne parla molto, ma siamo sicuri di avere realizzato davvero il significato di questo termine in pratica?

Personalmente, ho capito che per comprendere bene questo tipo di cose, il modo migliore è quello di ascoltare le storie classiche dell’India, che hanno la capacità di arrivare al cervello attraverso il passaggio segreto del cuore… 🙂

Per questo voglio condividere questa breve storia, che ogni volta che la sento mi emoziona, e sono sicuro che sarà lo stesso anche per te!..

[ Se preferisci i video, in fondo all’articolo trovi quello che ho pubblicato su Facebook, in cui racconto questa storia! ]

Una donna aveva passato molti anni pregando davanti a una statua raffigurante Krishna, facendo puja (rituali vedici), accendendo incensi e offrendo fiori.

Nonostante il suo impegno però, niente di quello che lei chiedeva  si manifestava nella sua vita.

Avrebbe voluto avere qualche ritorno concreto per tutte le sue preghiere, per tutti i rituali che eseguiva di fronte alla sua murti, ma niente… nessun risultato, nessuna risposta interiore… niente di niente.

Così un giorno non ne poté più, e presa da un attacco di insofferenza decise di ribellarsi a questa situazione.

Con grande determinazione tolse la murti raffigurante Krishna dal suo piedistallo, la mise nell’angolo più lontano della stanza, e la sostituì con un’altra raffigurante Rama, dicendo a gran voce:

“Visto che Krishna non mi risponde, da domani pregherò Rama!”

E così il giorno dopo iniziò a recitare le sue invocazioni e a fare i suoi rituali vedici in onore di Rama.

Tutto funzionò a meraviglia per i primi minuti, fino a quando non accese i primi incensi per offrirli a Rama…

Dopo un po’ che pregava, la donna si accorse che il fumo degli incensi, invece di andare verso Rama, che era proprio lì davanti a lei, prendeva un’altra direzione…

Il fumo andava nella direzione opposta, proprio verso l’angolo in cui aveva relegato Krishna!

Capendo che quella era una mossa di Krishna per rubarle l’incenso, si precipitò furiosamente in giro per la casa dicendo “Ah questa poi!… Cosa credi di fare?! Non avrai neanche un briciolo di questo incenso da me!”

Girò fino a trovare quello che cercava: del cotone, con cui corse a tappare le narici della statua di Krishna ( ! ), prima che fossero raggiunte dall’incenso.

Fu proprio in quel momento che la statua sembrò diventare viva.

Krishna si voltò divertito verso di lei e le disse:

“Mia cara, cosa posso fare per te?”

La donna era scioccata: cadde seduta a terra, con un sentimento che era di stupore, ma anche di rabbia, e anche con un gran senso di colpa, rendendosi conto della gravità di quello che aveva appena fatto…

Poi però si calmò, e la tensione si trasformò in pianto, mentre Krishna continuava a guardarla, sorridendole dolcemente, come attendendo che lei dicesse qualcosa.

Tra le lacrime lei gli disse: “Ma io ti ho pregato per anni!… E in tutto questo tempo non mi hai mai risposto!… E invece ti mostri proprio oggi, il giorno in cui ho iniziato a pregare Rama… E per giunta dopo che ti ho fatto questo dispetto?!…  Davvero non ci capisco più niente!…”

Krishna sorrise, e inondandole il cuore con il suo amore le disse:

“Si è vero, per molto tempo mi hai pregato… Ma lo facevi freddamente, come se non parlassi veramente con me, ma con una statua. Quando oggi mi hai tappato il naso, per la prima volta dopo tanti anni mi hai finalmente trattato come una vera persona! Ecco perché ho risposto alla tua preghiera”.

Mi fermo qui, per lasciarti gustare la sensazione che sicuramente stai provando… E’ la consapevolezza, che entra dalla porticina del cuore!

 

P.S.: Ho anche pubblicato su Facebook un video in cui racconto questa storia!

Ancora sull'importanza della consapevolezza di ciò che recitiamo, con una breve storia davvero entusiasmante!

Gepostet von Mantra Efficaci am Mittwoch, 27. Februar 2019

 

P.P.S.: Se vuoi accogliere il Mantra Yoga nella tua vita, accedi al mini-corso gratuito cliccando qui: SuperMantra!

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
- Super Mantra -

Iscriviti GRATIS al minicorso in 7 lezioni: ottieni di pù dalla tua pratica!

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco